Smaltimento calcinacci e rifiuti inerti

Smaltimento calcinacci per aziende e privati

Le aziende che operano nel settore dell’edilizia ed i privato che, a seguito di lavori di ristrutturazione di un immobile, necessitano di effettuare lo smaltimento calcinacci a Livorno e provincia, possono richiedere gratutitamente un preventivo senza impegno per il servizi di stoccaggio (noleggio di cassone scarrabile), ritiro e smaltimento di rifiuti inerti e macerie.

Cosa sono i rifiuti inerti?

Ogni attività edile durante il proprio operato comporta produzione, recupero e smaltimento di inerti, cioè rifiuti speciali derivanti dall’attività lavorativa che devono essere smaltiti correttamente.

smaltimento rifiuti cantiere edile

Tutto il materiale che deriva dagli scavi, come la terra, non viene considerato come un rifiuto, infatti può essere recuperato riutilizzandolo per effettuare dei riempimenti nel cantiere dove era stato prodotto. Nel caso di smaltimento di inerti, cioè i rifiuti prodotti dai cantieri edili con demolizioni e costruzioni come mattoni, calcinacci, mattonelle, cemento, laterizi oppure un misto tra tutti questi appena elencati, devono essere smaltiti in modo appropriato; poiché potrebbero essere stati contaminati da sostanze tossiche organiche o inorganiche e quindi pericolosi per la salute umana e dell’ambiente.

Qual’è il modo corretto per smaltire gli inerti?

Lo smaltimento corretto degli inerti in ambito edilizio sul territorio italiano viene effettuato nel rispetto delle direttive in mteria emanate dall’Unione Europea.

Sanzioni per abbandono di rifiuti

Lo smaltimento errato o l’abbandono in strada di rifuti inerti, è considerato un reato molto grave e penalmente perseguibile. Dunque è estremamente vietato gettare i rifiuti inerti nei classici cassonetti pubblici oppure portarli in discariche non a norma, di conseguenza non autorizzate dallo stato.

Sia la responsabilità degli inerti che anche i costi per lo smaltimento ricadono su colui che li produce ossia, nella maggior parte dei casi, l’impresa edile che il singolo cittadino sceglie per effettuare i propri lavori oppure il privato stesso che esegue i lavori in casa.

Come si smaltiscono gli inerti?

Le imprese che effettuano opere edili si devono preoccupare di ridurre al minimo i rifiuti da smaltire tramite la demolizione selettiva, suddividendoli in categorie omogenee e in base al riutilizzo del materiale prodotto durante la demolizione nella nuova costruzione.

Normativa smaltimento calcinacci

La legge vigente in materia permette di riutilizzare i materiali inerti nello stesso posto dove sono stati prodotti per la realizzazione di fondi stradali, piazzali, sottofondi o in un altro cantiere diverso.

Il recupero degli inerti deve essere eseguito esclusivamente da impianti di trasformazione autorizzati, che possono essere: fissi o mobili. I primi trasformano le macerie in materiale pronto da poter essere riutilizzato; i secondi invece possono essere installati direttamente nel cantiere dove si ha bisogno abbattendo totalmente il costo del trasporto, in quanto ne riduco molto il volume.

Come si smaltiscono piccole quantità di inerti?

Se si ricava una piccola quantità di inerti dalle proprie opere edili in casa, oppure per il rifacimento di una stanzetta da parte di una ditta, questi scarti possono essere portati all’Isola Ecologica più vicina, ove il comune di appartenenza ha scelto di differenziare i rifiuti e deciso di prendere anche questi speciali.

Come si smaltiscono grandi quantità di inerti?

Se invece verranno prodotte grandi quantità di inerti, il trasporto e la raccolta devono essere obbligatoriamente effettuate da ditte specializzate che siano registrate nell’Albo Nazionale dei Gestori Ambientali, cioè l’ente che si occupa di selezionare, controllare e qualificare le imprese che gestiscono i rifiuti.

Il trasporto degli inerti

smaltimento calcinacci
Fase del trasporto dei rifiuti inerti presso una discarica autorizzata.

Prima di procedere al trasporto degli inerti, occorre incaricare formalmente la ditta. Nel caso in cui si tratti di una grande quantità di macerie (oltre 30 kg ogni giorno), è obbligatorio possedere anche un formulario per identificare e tracciare i rifiuti prodotti, dove devono essere specificati tutti i dettagli che indicano la tipologia e l’origine, i dati del produttore e del destinatario.

Gli inerti devono, inoltre, essere necessariamente smaltiti in discariche 2A, che sono autorizzate dalla Regione di appartenenza e devono essere smaltiti solo nel caso in cui non possono essere recuperati o riutilizzati.

Summary
Smaltimento calcinacci
User Rating
3.5 based on 3 votes
Service Type
Smaltimento calcinacci
Area
Provincia di Livorno
Description
Servizi di stoccaggio, ritiro, trasporto e smaltimento di rifiuti inerti e rifiuti provenienti da attività edili.